Miglior pellet per stufa o caldaia

Cosa è importante sapere

Come riconoscere il miglior pellet per stufa?
Come abbiamo visto nella sezione del nostro sito “I vantaggi del Pellet: perché conviene“, le stufe e le caldaie a biomassa producono un risparmio in bolletta molto più elevato rispetto alle caldaie tradizionali alimentate a combustibile fossile e possono essere utilizzate sia in abitazioni private sia in attività commerciali ed industriali.
Ecco perchè sono sempre più numerose le persone che preferiscono l’elevato potere calorifico del pellet a qualunque altra fonte di riscaldamento.

Nonostante questo, però, non esiste ancora una classifica che consenta di stabilire quale è il miglior pellet per la stufa tra i tanti disponibili sul mercato. Il pellet, lo abbiamo già detto, proviene dai residui di lavorazione del tronco di legno vergine ma, non è tutto uguale: i cilindretti pressati possono avere caratteristiche molto differenti tra loro che è bene conoscere.

Scopriamo, quindi, nel dettaglio, alcuni fattori fondamentali per individuare il miglior pellet per stufa.

Miglior Pellet per stufa: la certificazione è garanzia di qualità

La certificazione al momento è volontaria. Ecco perchè un pellet certificato, prodotto cioè nel rispetto di precise norme tecniche, è garanzia di un prodotto di qualità superiore, che tutela gli interessi del consumatore.
Prendiamo, ad esempio, in considerazione la normativa tecnica europea UNI EN 14961-2: essa definisce i requisiti necessari per accertare tre classi di qualità di pellet di legna (A1, A2 e B). La classe A1 e la classe A2 identificano il pellet derivante da legna vergine o da residui legnosi non trattati chimicamente. La classe B, invece, consente anche l’utilizzo di residui legnosi trattati chimicamente. Dal 1 gennaio 2010 sono validi in Europa gli standard di qualità definiti dalla normativa EN 14961-2 e confermati dal certificato internazionale “EN plus” che garantisce la qualità del pellet per l’intera catena di fornitura fino al consumatore finale.

Un altro certificato importante è il “DIN Plus”, basato sulla normativa tedesca Din 51731 e rilasciato da un ente certificato. Questa norma prescrive che il pellet provenga da “legno vergine”  e sia privo di contaminanti quali colle, vernici e preservanti.

Miglior Pellet per stufa: dimensione e regolarità dei granuli
Altri due fattori rilevanti da considerare sono la dimensione (la dimensione ideale è intorno ai 6 mm) e l’uniformità del pellet: più piccoli e regolari sono i cilindri, più efficace sarà

  1. il caricamento della coclea che si riempirà in modo uniforme senza la formazione di vuoti
  2. la loro combustione nel bruciatore
  3. la produzione di calore!

Miglior Pellet per stufa: potere calorifico

Per potere calorifico del pellet s’intende la quantità di calore liberata dalla combustione di un’unità di combustibile. I pellet, però, non hanno tutti lo stesso poter calorico: in base all’essenza, alcuni pellet bruciano più o meno velocemente. Ecco perché è molto importante verificare il poter calorifico dichiarato in etichetta.

La Casa del Pellet S.r.l.s.

Vendita Pellet online con ritiro presso il nostro Magazzino

Vendita al cliente finale senza intermediari con consegna diretta dai nostri magazzini di logistica.
I nostri centri di smistamento sono ubicati in provincia di Torino, con le relative logistiche e trasporti.

Informazioni e assistenza

I nostri consulenti sono a tua disposizione dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 20:00

Oppure scrivi a info@pelletweb.com

Seguici su Facebook

Newsletter